15 Ottobre: Santa Teresa d'Avila - Preghiere e vita

Preghiera a Santa Teresa d'Avila 

 

O Santa Teresa, che attraverso la tua costanza nella preghiera, raggiungesti le più alte vette della contemplazione e sei stata additata dalla Chiesa quale maestra di orazione, ottienici dal Signore la grazia di imparare il tuo stile di preghiera per poter raggiungere come te quell’intimo rapporto di amicizia con Dio dal quale sappiamo di essere amati.

 

. . . . . . . . . .

 

Preghiera a Santa Teresa d'Avila 

 

Amabilissimo Signor nostro Gesù Cristo, vi ringraziamo del gran dono dell'amor di Dio concesso alla vostra diletta S. Teresa; e per i meriti vostri e di questa vostra amantissima sposa Teresa, vi preghiamo di concederci la grande e necessaria grazia del vostro perfetto amore.

 

Pater, Ave, Gloria

 

Dolcissimo Signore nostro Gesù Cristo, vi ringraziamo del dono elargito alla vostra diletta Santa Teresa della tenera devozione alla vostra Madre dolcissima Maria, ed al vostro padre putativo San Giuseppe; e per i meriti vostri e di questa vostra santa sposa Teresa vi preghiamo di darci la grazia d'una speciale e tenera devozione verso la nostra Madre celeste Maria Santissima. ed il nostro grande protettore San Giuseppe.

 

Pater, Ave, Gloria

 

Amorosissimo Signore nostro Gesù Cristo, vi ringraziamo per il singolare privilegio concesso alla vostra diletta Santa Teresa della ferita del cuore; e per i meriti vostri e di questa vostra santa sposa Teresa vi preghiamo di donarci una simile ferita d'amore, ed esaudirci, dandoci quelle grazie che per sua intercessione vi chiediamo.

 

Pater, Ave, Gloria

 

 

Santa Teresa d’Avila ha composto una splendida preghiera per redimere il tempo perduto, implorando Dio di trasformare quel tempo da “perdita in guadagno”. Se vi sentite particolarmente abbattuti per il passato, recitate questa preghiera e confidate nel fatto che Dio può trarre un bene maggiore da tutto il tempo sprecato.

 

Oh, Signore! Fonte di ogni misericordia!
Riconosco la vostra divina potenza.
Ricordando gli anni sprecati ormai passati,
credo che Voi, Signore,
possiate in un istante trasformare questa perdita in guadagno.
Per quanto miserabile io sia,
credo fermamente che possiate tutto ciò che volete.
Ricuperatemi, Dio mio, il tempo perduto
concedendomi la vostra grazia per il presente e per il futuro,
affinché compaia davanti a voi con la veste nuziale
perché, se lo volete, lo potete.
Amen.

 


La cosa più importante è non pensare troppo e amare molto; per questo motivo fate ciò che più vi spinge ad amare.

Se in mezzo alle avversità il cuore persevera con serenità, gioia e pace, questo è l'amore

VITA DELLA SANTA

 

Nata nel 1515, fu donna di eccezionali talenti di mente e di cuore. Fuggendo da casa, entrò a vent'anni nel Carmelo di Avila, in Spagna. Faticò prima di arrivare a quella che lei chiama la sua «conversione», a 39 anni. Ma l'incontro con alcuni direttori spirituali la lanciò a grandi passi verso la perfezione. Nel Carmelo concepì e attuò la riforma che prese il suo nome. Unì alla più alta contemplazione un'intensa attività come riformatrice dell'Ordine carmelitano. Dopo il monastero di San Giuseppe in Avila, con l'autorizzazione del generale dell'Ordine si dedicò ad altre fondazioni e poté estendere la riforma anche al ramo maschile. Fedele alla Chiesa, nello spirito del Concilio di Trento, contribuì al rinnovamento dell'intera comunità ecclesiale. Morì a Alba de Tormes (Salamanca) nel 1582. Beatificata nel 1614, venne canonizzata nel 1622. Paolo VI, nel 1970, la proclamò Dottore della Chiesa.

Torna alla home