23 Maggio: Santa Giovanna Antida Thouret - Preghiere e vita

 

 

Sono felice di appartenere a Dio Solo

VITA DELLA SANTA

 

S. Giovanna Antida Thouret, Vergine XIX secolo. Faceva la pecoraia in una famiglia di nove bambini e sei adulti; attiva, ordinata, precisa, serena e, malgrado la miseria, caritatevole verso i più bisognosi; poté dedicarsi alla vita religiosa. Fu guida spirituale di un gruppo di ragazze affidatele dal curato della parrocchia: divennero le Figlie della Carità (le “Vincenziane”, da S. Vincenzo de Paul e da S. Luisa de Marillac): servivano poveri, malati, orfani e diseredati. La Rivoluzione francese sciolse la Compagnia e disperse le suore; in abiti civili restarono figlie della carità, per tutto il paese a curare malati, raccogliere orfani, aprire scuole, sfamare poveri e fare catechismo. Suor Giovanna dettò una Regola di vita religiosa e cambiò l'abito bianco e azzurro delle Figlie della Carità in quello grigio e nero della nuova Compagnia la “zuppa dei poveri”, “Sorelle della Carità”. Gioacchino Murat le affidò ospedale e convento di Regina Coeli, dove morì nel 1826.

Torna alla home