Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 agosto 2017 3 09 /08 /agosto /2017 23:04

San-Lorenzo.jpg

 

Prima Preghiera a San Lorenzo

 

1. O glorioso S. Lorenzo, che sei onorato per la tua costante fedeltà nel servire la santa Chiesa in tempi di persecuzione, per la carità ardente nel soccorrere i bisognosi, per la fortezza invitta nel sostenere i tormenti del martirio, dal cielo volgi benigno il tuo sguardo su noi ancora pellegrini sulla terra. Difendici dalle insidie del nemico, impetraci la fermezza nella professione della fede, la costanza nella pratica della vita cristiana, l´ardore nell´esercizio della carità, affinchè ci sia concesso di conseguire la corona della vittoria.

 

Gloria al Padre :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen

 

2. O invitto martire S. Lorenzo, chiamato ad essere il primo tra i sette diaconi della chiesa di Roma, hai chiesto ardentemente ed hai ottenuto di seguire il sommo pontefice San Sisto nella gloria del martirio. E quale martirio hai sostenuto! Con santa intrepidezza hai sopportato gli slogamenti delle membra, i laceramenti della carne ed infine il lento e penoso arrostimento di tutto il tuo corpo su una ferrea graticola. Ma davanti ai tanti tormenti non hai indietreggiato, perché sostenuto da viva fede e da ardentissimo amore per Gesù Cristo nostro Signore. Deh! O glorioso Santo, ottienici pure la grazia di mantenerci sempre saldi nella nostra fede, malgrado tutte le tentazioni del demonio e di vivere così conformi a Gesù, nostro salvatore e maestro, di giungere così alla beata eternità in paradiso.

 

Gloria al Padre :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen.

 

 

3. O nostro protettore S. Lorenzo, a te ricorriamo nelle nostre presenti necessità, fiduciosi di essere esauditi. Grandi pericoli ci sovrastano, molti mali ci affliggono nell´anima e nel corpo. Ottienici propizio da Signore la grazia della perseveranza sino a giungere al porto sicuro della salvezza eterna. Riconoscenti del tuo aiuto, noi canteremo le divine misericordie e benediremo il tuo nome oggi e sempre, in terra e in cielo. Amen.

 

Gloria al Padre :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen.

 


Prega per noi San Lorenzo martire.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo. 

 

 

 

Seconda Preghiera a San Lorenzo

 

I) O glorioso San Lorenzo, che fatto pel vostro disinteresse, pel vostro zelo, primo dei sette diaconi della Chiesa romana, quindi custode e amministratore di tutti i di lei beni per il sollievo dei poveri e pel decoro del culto divino, domandaste ardentemente ed otteneste di seguire il Sommo pontefice S. Sisto nella gloria del martirio, ottenete a noi tutti la grazia di vivere sempre staccati da tutte le cose del mondo e di riguardare come vantaggi i patimenti e i travagli di questa terra. 

 

Gloria al Padre :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen.

 

II) Glorioso S. Lorenzo, che prossimo a spargere il sangue per la fede di Gesù Cristo vi esercitaste in tutte le opere di umiltà e della carità evangelica, lavando i piedi ai ministri degli altari, dispensando ai poveri tutte le ricchezze, restituendo la vista a Crescenziano ed a Lucillo e convertendo alla fede Ippolito custode del vostro carcere, ottenete a noi tutti la grazia di non consumare il sacrifizio di nostra vita senza aver prima colla pratica delle cristiane virtù adunati grandi meriti per paradiso.

 

Gloria al Padre :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen.

 

III) Glorioso S. Lorenzo che dopo aver con eroica intrepidezza sostenuti gli slogamenti della tortura, i laceramenti degli scorpioni di ferro, con un eroismo non più veduto, vi rideste dei carnefici e dei tiranni mentre eravate arrostito a fuoco lento su d'una graticola, per cui si estese la vostra fama in tutto quanto l'universo, ottenete a noi tutti la grazia di mantenerci sempre immobili nella fede, malgrado tutte le tentazioni del demonio e le persecuzioni del mondo e di vivere in tale maniera da meritarci nell'altra vita la vostra beata immortalità.

 

Gloria al Padre :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen.

 

 

 

 

Lorenzo nasce in Spagna nel 230, arriva a Roma ancora giovane ed il Papa Sisto II lo nomina diacono, affidandogli l’'assistenza dei numerosi poveri della comunità cristiana romana. Dopo il martirio del Santo Padre, intuisce che la persecuzione a breve si abbatterà anche su di lui e distribuisce ai poveri tutti gli averi della Chiesa, che ingolosiscono tanto l'’imperatore Valeriano; le autorità romane infatti credevano che la Chiesa godesse di una grande disponibilità economica, vedendo che anche durante i periodi di carestia la comunità cristiana riusciva a distribuire equamente le poche risorse che aveva, riuscendo così a superare indenne la miseria. Lorenzo era il tesoriere della Chiesa e per questo le guardie romane si infuriarono quando, entrando nel cimitero di San Callisto per uccidere Sisto II e i diaconi, non lo trovarono; ma pochi giorni dopo venne comunque catturato e portato dinanzi al prefetto Cornelio, che gli intimò di consegnare i beni della Chiesa, Lorenzo chiese alcuni giorni per fare un inventario e tornò dal prefetto con una moltitudine di poveri e mendicanti, dicendo alle autorità che questo era il vero tesoro della Chiesa. Venne quindi condannato a morte e nella notte tra il 9 e il 10 Agosto del 258, Lorenzo venne ucciso; un’'antica tradizione racconta della sua atroce morte attraverso la graticola, mentre molti studiosi sono concordi nell’'affermare che l’'imperatore Valeriano non ordinò torture e quindi Lorenzo potrebbe essere stato decapitato come Sisto II e i sette diaconi che l’'accompagnarono al supplizio. Comunque nell’'arco dei secoli, questa tradizione ha ispirato molti artisti e venne presa per vera da molti storici; il corpo venne deposto in una tomba sulla via Tiburtina e su di essa, Costantino fece erigere una Basilica, ingrandita poi da Pelagio II e Onorio III, restaurata poi nel XX secolo, dopo i bombardamenti americani del 19 Luglio 1943. La tradizione vuole ricordare anche la “notte di San Lorenzo”, in quel periodo la Terra attraversa lo sciame meteorico delle Perseidi ed il fenomeno delle cosiddette “stelle cadenti” è più visibile alle nostre latitudini, grazie al cielo estivo sereno; così si vuole ricordare il martirio di San Lorenzo e i carboni ardenti della sua graticola, ricordati dalle stelle cadenti. (fonte:santiebeati.it)

Condividi post

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in Preghiere al Santo del giorno
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : La gioia della preghiera
  • La gioia della preghiera
  • : Questo blog nasce dall'esigenza di condividere col mondo una scoperta che mi aiuta nella vita di tutti i giorni e che mi rende una persona migliore: la preghiera... Se volete contattarmi: lagioiadellapreghiera@hotmail.it
  • Contatti

Fateci Uscire Da Qui (Un Libro Che Invito A Leggere Coloro Che Hanno Perso I Loro Cari)