Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
3 luglio 2017 1 03 /07 /luglio /2017 09:01

tommaso_1395.jpg

 

Preghiera a San Tommaso Apostolo

 

Discepolo di Gesù,

fedele nel seguirlo

sprezzante della morte

amante della verità,

glorioso san Tommaso

prega per noi!

 

Testimone del Risorto,

ricercatore indomito

amico dei dubbiosi

modello dei credenti,

glorioso san Tommaso,

prega per noi.

 

Apostolo di Cristo,

colonna della Chiesa

nel collegio dei Dodici

singolare presenza,

glorioso san Tommaso,

prega per noi.

 

 

PREGHIERE E INVOCAZIONI

GRAZIE PER SAN TOMMASO

(S.E.Mons. Emidio CIPOLLONE)



Grazie, Signore Gesù, per averci dato san Tommaso!
Uno come noi.
Uno che non si accontenta delle certezze degli altri 
e che non accetta – a scatola chiusa – le tranquillizzanti risposte altrui.
Uno che non si ritiene soddisfatto per quello che hanno scoperto i suoi amici.
Uno che non cade subito in ginocchio.
Uno che resiste e che ha delle esitazioni.
Uno che tarda ad arrendersi e che ha bisogno della tua infinita pazienza…
ma che, proprio attraverso questo lungo e tormentato itinerario 
- illuminato e guidato dallo Spirito - 
scopre, alla fine, l’atteggiamento più giusto e trova le parole più semplici e più belle 
per dire la cosa più grande: “Mio Signore e mio Dio!”.
Grazie, Signore Gesù, per questo Santo
che vuole vedere, toccare e verificare direttamente;
che vuole compiere una sua esperienza personale,
senza fermarsi ad una facile sicurezza,
ma elaborando, nel cuore e nella mente,
una sana inquietudine e un dubbio autentico
che lo hanno messo in cammino
e lo hanno condotto ad inginocchiarsi davanti a te.
Grazie, Signore Gesù, per san Tommaso
che ha sperimentato su di sé la tua predilezione per gli ultimi:
è giunto dopo tutti gli altri apostoli a riconoscerti
ma, anche lui, è arrivato a contemplare i “segni dei chiodi”,
cioè l’evidenza di un amore che arriva fino in fondo
e che non viene mai meno.
Grazie, Signore Gesù!
La protezione e l’intercessione di san Tommaso
guidino ognuno di noi alla contemplazione del tuo volto
e alla gioia dell’incontro con te
perché tutti, insieme con lui, possiamo dire:
“Mio Signore e mio Dio!”.
Amen

 

 

 

 

 

Preghiera a San Tommaso.

(S.E.Mons.Enzio d’Antonio)



O Apostolo Tommaso, hai sperimentato l’apprensione 
di dover morire con Gesù,
lo smarrimento di non conoscere la Via, 
l’oscurità del dubbio nei giorni della Pasqua.
Folgorato dall’incontro con il Risorto, nella commozione della fede ritrovata, 
in un impeto di tenero amore hai esclamato: “ Mio Signore e mio Dio!”.
Lo Spirito Santo, nel giorno di Pentecoste, 
ti ha trasformato in coraggioso missionario del Vangelo, 
instancabile pellegrino del mondo, fino agli estremi confini della terra.
Proteggi questa chiesa frentana e fa’ che, ogni volta più spesso, 
si trovi “per la strada” ad annunziare con passione e franchezza,
che Cristo è l’unico Salvatore degli uomini, ieri, oggi e sempre.
Amen

 

 

 

Preghiera alla Santissima Trinità per intercessione di San Tommaso apostolo

(S.E.Mons. Carlo Ghidelli)

O Padre, onnipotente e misericordioso, 
che in San Tommaso apostolo hai voluto offrirci
un esempio di perseveranza nella ricerca della verità,
donaci di imitarlo con semplicità di cuore
e fa che ogni giorno della nostra vita
veniamo incontro a Te, unico e sommo bene,
perché Tu sei l’Amore che perdona e salva.

O Gesù, Figlio di Dio e nostro dolce Maestro,
che hai chiamato San Tommaso
a seguirti come tuo discepolo e apostolo,
donaci la passione per il Regno di Dio
e la gioia di servirti con cuore generoso
per godere fin d’ora della tua amicizia,
Tu che sei la Via, la Verità e la Vita.

O Spirito Santo, che sei Signore e dai la vita,
che con la tua potenza hai liberato Tommaso
dalla morsa del dubbio e dell’egoismo,
donaci di essere sempre docili alle tue ispirazioni
perché impariamo a non temere la morte
ma a donare la vita per amore di Dio e dei fratelli
nella trepidante attesa della Patria celeste.
Amen.

 


 

PREGHIERA PER “LE GENTI DI MARE”

 


Signore Gesù, Tu hai chiamato accanto a Te dei pescatori,
affidando loro la missione di far conoscere al mondo la Tua Parola;
hai manifestato loro la potenza divina
attraverso il segno prodigioso della pesca miracolosa; 
hai rassicurato i loro timori ordinando ai venti di placarsi;
camminando sulle acque ti sei rivelato Signore degli abissi.
Ti ringraziamo per averci donato quale patrono l’Apostolo Tommaso,
compagno coraggioso e testimone della fede gloriosa del Risorto.
Ti preghiamo, per la sua intercessione, 
di proteggere e confortare le vite dei pescatori, 
dei marinai e di quanti lavorano sul mare.
Sii per loro difesa e riparo contro tutti i pericoli dell’anima e del corpo.
Guidali nel vasto mare di questo mondo affinché approdino
al porto sicuro del tuo Amore e della tua misericordia.
Concedi serenità alle loro famiglie.
Benedici e rendi fecondo il loro lavoro
e fa’ che ogni fatica e ogni sacrificio offerto a Te,
siano motivo di salvezza per essi e per i loro cari.
E tu, beato Tommaso, veglia sempre sulle loro vite;
sostieni la loro fede, 
tu che sei il faro luminoso che ne orienta la rotta verso Cristo.
Fa’ che al termine di questo pellegrinaggio terreno trovino te
ad accoglierli nel Regno dell’Eterna gloria 
ove tu vivi in perfetta comunione d’amore con il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo.
Amen

 

 

 

 

INNO


Salve, illustrator fidei,        Ti salutiamo, o grande
sol veritatis fulgide,            lume di nostra fede,
totius orbis gaudium,            gioia del mondo e gloria
et urbis nostrae gloria.        di nostra pia città.

Per te fulgent mysteria            Per Te rifulge ai popoli
magis umbrosa gentibus:            l’alto mistero arcano
humanitatis veritas                di Dio che per amore
divinitatis caritas.            Per noi si è fatto uomo.

Tu Creatoris gratia,            Tu, in grazia al Redentore,
tu Redemptoris vulnera            col dito fosti degno
tu meruisti digito,             le piaghe di toccargli
tu manu latus tangere.            e il petto con la mano.

Per te palpata firmiter            Per la tua fede esulta
in fide Tibris jubilat;            il Tevere di gioia
et mare nostrum lumine            e il mare nostro splende
tanti splendoris rutilat.        Sotto una grande luce.

Roma duorum Principum            Sia pur felice Roma
sit felix in praesidio ;        protetta da due Principi:
in uno Thoma Apostolo            nel solo San Tommaso
Ortona est felicissima!            Ortona è felicissima!

 

 

 

 

VITA DEL SANTO

 

Lo incontriamo tra gli Apostoli, senza nulla sapere della sua storia precedente. Il suo nome, in aramaico, significa “gemello”. Ci sono ignoti luogo di nascita e mestiere. Il Vangelo di Giovanni, al capitolo 11, ci fa sentire subito la sua voce, non proprio entusiasta. Gesù ha lasciato la Giudea, diventata pericolosa: ma all’improvviso decide di ritornarci, andando a Betania, dove è morto il suo amico Lazzaro. I discepoli trovano che è rischioso, ma Gesù ha deciso: si va. E qui si fa sentire la voce di Tommaso, obbediente e pessimistica: "Andiamo anche noi a morire con lui". E’ sicuro che la cosa finirà male; tuttavia non abbandona Gesù: preferisce condividere la sua disgrazia, anche brontolando.
Facciamo torto a Tommaso ricordando solo il suo momento famoso di incredulità dopo la risurrezione. Lui è ben altro che un seguace tiepido. Ma credere non gli è facile, e non vuol fingere che lo sia. Dice le sue difficoltà, si mostra com’è, ci somiglia, ci aiuta. Eccolo all’ultima Cena (Giovanni 14), stavolta come interrogante un po’ disorientato. Gesù sta per andare al Getsemani e dice che va a preparare per tutti un posto nella casa del Padre, soggiungendo: "E del luogo dove io vado voi conoscete la via". Obietta subito Tommaso, candido e confuso: "Signore, non sappiamo dove vai, e come possiamo conoscere la via?". Scolaro un po’ duro di testa, ma sempre schietto, quando non capisce una cosa lo dice. E Gesù riassume per lui tutto l’insegnamento: "Io sono la via, la verità e la vita". Ora arriviamo alla sua uscita più clamorosa, che gli resterà appiccicata per sempre, e troppo severamente. Giovanni, capitolo 20: Gesù è risorto; è apparso ai discepoli, tra i quali non c’era Tommaso. E lui, sentendo parlare di risurrezione “solo da loro”, esige di toccare con mano. E’ a loro che parla, non a Gesù. E Gesù viene, otto giorni dopo, lo invita a “controllare”... Ed ecco che Tommaso, il pignolo, vola fulmineo ed entusiasta alla conclusione, chiamando Gesù: “Mio Signore e mio Dio!”, come nessuno finora aveva mai fatto. E quasi gli suggerisce quella promessa per tutti, in tutti i tempi: "Beati quelli che, pur non avendo visto, crederanno".
Tommaso è ancora citato da Giovanni al capitolo 21 durante l’apparizione di Gesù al lago di Tiberiade. Gli Atti (capitolo 1) lo nominano dopo l’Ascensione. Poi più nulla: ignoriamo quando e dove sia morto. Alcuni testi attribuiti a lui (anche un “Vangelo”) non sono ritenuti attendibili. A metà del VI secolo, il mercante egiziano Cosma Indicopleuste scrive di aver trovato nell’India meridionale gruppi inaspettati di cristiani; e di aver saputo che il Vangelo fu portato ai loro avi da Tommaso apostolo. Sono i “Tommaso-cristiani”, comunità sempre vive nel XX secolo, ma di differenti appartenenze: al cattolicesimo, a Chiese protestanti e a riti cristiano-orientali. Autore: Domenico Agasso

 

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in Preghiere al Santo del giorno
scrivi un commento
2 luglio 2017 7 02 /07 /luglio /2017 08:26
Madonna delle Grazie. Santuario di Vallo della Lucania (SA)

Madonna delle Grazie. Santuario di Vallo della Lucania (SA)

Supplica

 

1. O Celeste Tesoriera di tutte le grazie, Madre di Dio e Madre mia Maria, poiché sei la Figlia Primogenita dell'Eterno Padre e tieni in mano la Sua onnipotenza, muoviti a pietà dell'anima mia e concedimi la grazia di cui fervidamente Ti supplico.

 

 

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen

 

 

2. O Misericordiosa Dispensatrice delle grazie divine, Maria Santissima, Tu che sei la Madre dell'Eterno Verbo Incarnato, il quale Ti ha coronato della Sua immensa sapienza, considera la grandezza del mio dolore e concedimi la grazia di cui ho tanto bisogno.

 

 

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen

 

 

3. O Amorosissima Dispensatrice delle grazie divine, Immacolata Sposa dell'Eterno Spirito Santo, Maria Santissima, Tu che da Lui hai ricevuto un cuore che si muove a pietà delle umane sventure e non può resistere senza consolare chi soffre, muoviti a pietà dell'anima mia e concedimi la grazia che io aspetto con piena fiducia della Tua immensa bontà.

 

 

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen

 

Sì sì, o Madre mia, Tesoriera di tutte le grazie, Rifugio dei poveri peccatori, Consolatrice degli afflitti, Speranza di chi dispera e Aiuto potentissimo dei cristiani, io ripongo in Te ogni mia fiducia e sono sicuro che mi otterrai da Gesù la grazia che tanto desidero, qualora sia per il bene dell'anima mia.

 

Salve, Regina, Madre di Misericordia, vita, dolcezza e speranza nostra, salve. A Te ricorriamo, noi esuli figli di Eva; a Te sospiriamo, gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi quegli occhi Tuoi misericordiosi, e mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del Tuo Seno. O Clemente, o Pia, o dolce Vergine Maria.

 

 

MdG.jpg

 

 

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in ...alla Beata Vergine Maria
scrivi un commento
1 luglio 2017 6 01 /07 /luglio /2017 15:15

Luglio è il mese dedicato al preziosissimo Sangue di Gesù, troviamo il tempo per recitare questa novena che  ha grandi effetti se recitata per le persone che sono più lontane dalla fede...

 

 

 

Novena al preziosissimo Sangue di Gesù

 

O Sangue Preziosissimo, sorgente di vita eterna, prezzo e motivo dell' universo, bagno sacro delle nostre anime, che difendi senza sosta la causa degli uomini presso il Trono della suprema Misericordia, io Ti adoro profondamente.

Io vorrei, se possibile, compensare le ingiurie e gli oltraggi che ricevi continuamente da parte degli uomini, soprattutto da parte di quelli che osano bestemmiare.

Chi potrebbe non benedire il Sangue così Prezioso, non essere infiammato d'amore per Gesù che l'ha versato?

Cosa sarei diventato se non fossi stato riscattato da questo Sangue Divino, che l'Amore ha fatto uscire fino all'ultima goccia dalle vene del mio Salvatore?

O Amore immenso, che ci hai donato questo balsamo di salvezza!

O balsamo inestimabile, che provieni dalla sorgente di un amore infinito!

Io ti scongiuro, che tutti i cuori e tutte le lingue Ti lodino, Ti benedicano e Ti rendano grazia, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

 

 

Padre Nostro,

che sei nei cieli,

sia santificato il tuo nome,

venga il tuo Regno

sia fatta la tua volontà,

come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,

rimetti a noi i nostri debiti,

come noi li rimettiamo ai nostri debitori,

e non ci indurre in tentazione,

ma liberaci dal male.

Amen.

 

 

Ave Maria,

piena di grazia,

il Signore è con te,

tu sei benedetta fra le donne

e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio,

prega per noi peccatori,

adesso e nell’ora della nostra morte.

Amen.

 

 

Gloria al Padre,

al Figlio

e allo Spirito Santo,

come era nel principio,

ora e sempre

nei secoli,

nei secoli.

Amen.

 

 

LITANIE DEL PREZIOSISSIMO SANGUE DI GESU’

 

Signore, pietà. Signore, pietà
Cristo, pietà. Cristo, pietà
Signore, pietà. Signore, pietà
Cristo, ascoltaci. Cristo ascoltaci
Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, abbi pietà di noi
Figlio redentore del mondo, Dio, abbi pietà di noi
Spirito Santo, Dio, abbi pietà di noi
Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi

Sangue di Cristo, Unigenito dell'eterno Padre, salvaci
Sangue di Cristo, Verbo di Dio incarnato, “
Sangue di Cristo, della nuova ed eterna alleanza, “
Sangue di Cristo, scorrente a terra nell'agonia, “
Sangue di Cristo, profuso nella flagellazione,
Sangue di Cristo, stillante nella coronazione di spine,
Sangue di Cristo, effuso sulla croce,
Sangue di Cristo, prezzo della nostra salvezza,
Sangue di Cristo, senza il quale non vi è perdono,
Sangue di Cristo, nell'Eucaristia bevanda e lavacro delle anime,
Sangue di Cristo, fiume di misericordia,
Sangue di Cristo, vincitore dei demoni,
Sangue di Cristo, fortezza dei martiri,
Sangue di Cristo, vigore dei confessori,
Sangue di Cristo, che fai germogliare i vergini,
Sangue di Cristo, sostegno dei vacillanti,
Sangue di Cristo, sollievo dei sofferenti,
Sangue di Cristo, consolazione nel pianto,
Sangue di Cristo, speranza dei penitenti,
Sangue di Cristo, conforto dei morenti,
Sangue di Cristo, pace e dolcezza dei cuori,
Sangue di Cristo, pegno della vita eterna,
Sangue di Cristo, che liberi le Anime del purgatorio,
Sangue di Cristo, degnissimo di ogni gloria ed onore,

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, o Signore
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi


Ci hai redenti, o Signore, con il tuo Sangue. E ci hai fatti regno per il nostro Dio

 

Preghiamo


O Padre, che nel Sangue prezioso del tuo unico Figlio hai redento tutti gli uomini, custodisci in noi l'opera della tua misericordia, perché celebrando questi santi misteri otteniamo i frutti della nostra redenzione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Repost 0
Published by la strada per la felicità
scrivi un commento
1 luglio 2017 6 01 /07 /luglio /2017 15:14

 

Preghiera

 

Vergine e Madre Maria, Tu che, mossa dallo Spirito, hai accolto il Verbo della vita nella profondità della tua umile fede, totalmente donata all’Eterno, aiutaci a dire il nostro “sì” nell’urgenza, più imperiosa che mai, di far risuonare la Buona Notizia di Gesù. Ottienici ora un nuovo ardore di risorti per portare a tutti il Vangelo della vita che vince la morte. Dacci la santa audacia di cercare nuove strade perché giunga a tutti il dono della bellezza che non si spegne. Stella della nuova evangelizzazione, aiutaci a risplendere nella testimonianza della comunione, del servizio, della fede ardente e generosa, della giustizia e dell’amore verso i poveri, perché la gioia del Vangelo giunga sino ai confini della terra e nessuna periferia sia priva della sua luce. Madre del Vangelo vivente, sorgente di gioia per i piccoli, prega per noi. Amen.

 

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in ...alla Beata Vergine Maria
scrivi un commento
1 luglio 2017 6 01 /07 /luglio /2017 09:01

Sangue

 

Coroncina al Preziosissimo Sangue di Cristo

 

O Dio vieni a salvarmi,

Signore vieni presto in mio aiuto


Gloria al Padre...

1. Gesù versò sangue nella circoncisione


O Gesù, Figlio di Dio fatto uomo, il primo Sangue che hai versato per la nostra salvezza 
ci riveli il valore della vita e il dovere di affrontarla con fede e coraggio,  nella luce del Tuo nome e nella gioia della grazia.

 

(5 Gloria)


Ti supplichiamo, o Signore, di soccorrere i Tuoi figli, che hai redenti col Tuo Sangue prezioso.


 

2. Gesù versò Sangue nell'orto degli ulivi


O Figlio di Dio, il tuo sudore di Sangue nel Getsemani susciti in noi l'odio al peccato, 
l'unico vero male che ruba il tuo amore e rende triste la nostra vita.


(5 Gloria)

 
Ti supplichiamo, o Signore, di soccorrere i Tuoi figli, che hai redenti col Tuo Sangue prezioso.

 

3. Gesù versò Sangue nella flagellazione


O Maestro divino, iI Sangue della flagellazione ci sproni ad amare la purezza, 
perché possiamo vivere nell'intimità della Tua amicizia e contemplare con occhi limpidi le meraviglie del creato.

 

(5 Gloria)


Ti supplichiamo, o Signore, di soccorrere i Tuoi figli, che hai redenti col Tuo Sangue prezioso.

 

4. Gesù versò sangue nella coronazione di spine


O Re dell'universo, il Sangue della coronazione di spine distrugga il nostro egoismo e il nostro orgoglio, 
perché possiamo servire in umiltà i fratelli bisognosi e crescere nell'amore.


(5 Gloria)


Ti supplichiamo, o Signore, di soccorrere i Tuoi figli, che hai redenti col Tuo Sangue prezioso.

 

5. Gesù versò Sangue sulla via del Calvario


O Salvatore del mondo, il Sangue versato sulla via del Calvario illumini, 
il nostro cammino e ci aiuti a portare la croce con Te, per completare in noi la Tua passione.

 
(5 Gloria)


Ti supplichiamo, o Signore, di soccorrere i Tuoi figli, che hai redenti col Tuo Sangue prezioso.

 

6. Gesù versò sangue nella Crocifissione


O Agnello di Dio, immolato per noi  insegnaci il perdono delle offese e l'amore ai nemici.
E tu, Madre del Signore e nostra, rivelaci la potenza e le ricchezze del Sangue prezioso.

 
(5 Gloria)


Ti supplichiamo, o Signore, di soccorrere i Tuoi figli, che hai redenti col Tuo Sangue prezioso.

 

7. Gesù versò sangue nella lanciata al cuore


O Cuore adorabile, trafitto per noi, accogli le nostre preghiere, le attese dei poveri, le lacrime dei sofferenti, 
le speranze dei popoli, perché tutta l’umanità si riunisca nel Tuo regno di amore, di giustizia e di pace.


 
(5 Gloria)


Ti supplichiamo, o Signore, di soccorrere i Tuoi figli, che hai redenti col Tuo Sangue prezioso.

 

 

 

 

 

 

Litanie al Preziosissimo Sangue di Cristo

 

Signore, pietà. Signore, pietà
Cristo, pietà. Cristo pietà.
Signore, pietà. Signore, pietà.
Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.
Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre celeste, Dio, abbi pietà di noi
Figlio redentore del mondo, Dio, abbi pietà di noi
Spirito Santo, Dio, abbi pietà di noi
Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi


Sangue di Cristo, Unigenito dell'eterno Padre, salvaci
Sangue di Cristo, Verbo di Dio incarnato, salvaci
Sangue di Cristo, della nuova ed eterna alleanza, salvaci
Sangue di Cristo, scorrente a terra nell'agonia, salvaci
Sangue di Cristo, profuso nella flagellazione, salvaci
Sangue di Cristo, stillante nella coronazione di spine, salvaci
Sangue di Cristo, effuso sulla croce, salvaci
Sangue di Cristo, prezzo della nostra salvezza, salvaci
Sangue di Cristo, senza il quale non vi è perdono, salvaci
Sangue di Cristo, nell'Eucaristia bevanda e lavacro delle anime, salvaci
Sangue di Cristo, fiume di misericordia, salvaci
Sangue di Cristo, vincitore dei demoni, salvaci
Sangue di Cristo, fortezza dei martiri, salvaci
Sangue di Cristo, vigore dei confessori, salvaci
Sangue di Cristo, che fai germogliare i vergini, salvaci
Sangue di Cristo, sostegno dei vacillanti, salvaci
Sangue di Cristo, sollievo dei sofferenti, salvaci
Sangue di Cristo, consolazione nel pianto, salvaci
Sangue di Cristo, speranza dei penitenti, salvaci
Sangue di Cristo, conforto dei morenti, salvaci
Sangue di Cristo, pace e dolcezza dei cuori, salvaci
Sangue di Cristo, pegno della vita eterna, salvaci
Sangue di Cristo, che liberi le Anime del purgatorio, salvaci
Sangue di Cristo, degnissimo di ogni gloria ed onore, salvaci


Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, 
perdonaci, o Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, o Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi

 

Ci hai redenti, o Signore, con il tuo Sangue

 E ci hai fatti regno per il nostro Dio

 


 PREGHIAMO

 
O Padre, che nel Sangue prezioso del tuo unico Figlio hai redento tutti gli uomini,
custodisci in noi l'opera della tua misericordia, perché celebrando questi santi misteri otteniamo i frutti della nostra redenzione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

 

 

Consacrazione al Preziosissimo Sangue di Cristo


Signore Gesù che ci ami e ci hai liberati dai nostri peccati con il Tuo Sangue, Ti adoro, Ti benedico e mi consacro a Te con viva fede.

Con l'aiuto del tuo Spirito m'impegno a dare di tutta la mia esistenza, animata dalla memoria del Tuo Sangue, un servizio fedele alla volontà di Dio per l'avvento del Tuo Regno.

Per il Tuo Sangue versato in remissione dei peccati, purificami da ogni colpa e rinnovami nel cuore, perché risplenda sempre più in me l'immagine dell'uomo nuovo creato secondo giustizia e santità.

Per il Tuo Sangue, segno di riconciliazione con Dio tra gli uomini, rendimi docile strumento di comunione fraterna.

Per la potenza del Tuo Sangue, prova suprema della Tua carità, dammi il coraggio di amare Te e i fratelli fino al dono della vita.

O Gesù Redentore, aiutami a portare quotidianamente la croce, perché la mia goccia di sangue, unita al Tuo, giovi alla redenzione del mondo.

O Sangue divino, che vivifichi con la Tua grazia il corpo mistico, rendimi pietra viva della Chiesa.

Dammi la passione dell'unità tra i cristiani. Infondimi nel cuore grande zelo per la salvezza del mio prossimo.

Suscita nella Chiesa numerose vocazioni missionarie, perché a tutti i popoli sia dato di conoscere, amare e di servire il vero Dio.

O Sangue preziosissimo, segno di liberazione e di vita nuova, concedimi di preservare nella fede, nella speranza e nella carità, perché, da Te segnato, possa uscire da questo esilio ed entrare nella terra promessa del Paradiso, per cantarti in eterno la mia lode con tutti i redenti. Amen. 

 




 

 

 

 

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in mese dedicato a...
scrivi un commento
30 giugno 2017 5 30 /06 /giugno /2017 23:00

 

Sui grani grossi della Corona del Rosario va recitato : 


" Eterno Padre, io vi offro

per il Cuore Immacolato di Maria il Sangue di Gesù Cristo, 

per la santificazione dei Sacerdoti e la conversione dei peccatori, 

per i moribondi e le anime del Purgatorio! "

 

 

Sui grani piccoli della Corona del Rosario: 


“Scenda, o Gesù, il tuo Sangue sopra di me

per fortificarmi e sopra il demonio per abbatterlo”.

 

 

Al termine della coroncina recitare :


Padre Nostro :

Padre Nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo Regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

 

Ave Maria :

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

 

Gloria al Padre :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen.

 

Eterno Riposo :

L'Eterno riposo dona loro o Signore e splenda ad essi la Luce Perpetua. Riposino in pace. Amen.

 


cruci sg

 

 

Piccolo aneddoto... 

Santa Maria Maddalena de' Pazzi era solita offrire il Divin Sangue cinquanta volte al giorno. Apparendole Gesù le disse: "Da che tu fai questa offerta, non puoi immagi­nare quanti peccatori si siano convertiti e quante anime siano state liberate dal Pur­gatorio!"

 

 

 

 


Repost 0
Published by la strada per la felicità - in Preghiere per le anime del Purgatorio
scrivi un commento
30 giugno 2017 5 30 /06 /giugno /2017 22:53

Abbiamo trovato queste 2 novene da dedicare alla santa:

 

PRIMA Novena a Santa Veronica Giuliani

 

I. Per quelle speciali benedizioni con cui il cielo vi contraddistinse nella vostra più tenera età, allorquando fra le braccia ancora della madre convertiste coi consigli i più maturi chi stava per perdersi eternamente, e poi sul punto di restar orfana, foste dalla madre medesima depositata, come nel luogo a voi più conveniente, nella piaga misteriosa del divino Costato: per quell'ardore vivissimo onde si trovò avvampante il vostro petto allorquando di sol nove anni foste ammessa alla partecipazione dell'Eucaristico Sacramento, ottenete a noi tutti, o gloriosa santa Veronica, di consacrarci almeno adesso interamente al Signore, e di corrispondere fedelmente a tutte quante le sue grazie, onde emendare la tiepidezza e l'incostanza nostra passata, e meritarci sempre più elette le sue sovrane benedizioni.

 

Gloria al Padre…

 

II. Per quel mirabile distacco da tutti i mondani piaceri con cui voi, o gloriosa santa Veronica, distinta per nascita, per ricchezza, per avvenenza, per doti, e cercata in matrimonio dai primi nobili, non voleste mai altro sposo che il Crocifisso, e consacrandovi a Lui interamente nel rigido Ordine delle Cappuccine, con gran festa, celebraste fino alla morte l'anniversario della solenne professione da voi fatta nel diciassettesimo anno di vostra vita, e per quella edificante esattezza con cui disimpegnaste i vari ufficii a voi affidati, di dispensiera, di cuoca, di infermiera, di maestra e di abbadessa, conciliando sempre col più profondo raccoglimento l'umore sempre giocondo e il tratto sempre cortese, facendovi così tutta a tutti per tutti condurre alla perfezione, che formava l'unico scopo dei vostri alletti, ottenete a noi tutti la grazia di viver sempre staccati dai beni miserabili di questa terra, e di metter tutta la nostra gloria nell'adempir fedelmente tutti gli obblighi del nostro stato.

 

Gloria al Padre…

 

III. Per quella perfetta somiglianza che voi, o glo­riosa santa Veronica, aveste con Gesù Crocifisso allorquando, dopo la visione di un calice ripieno di ignoto liquore, comparvero nella vostra testa le tracce sanguinose di una corona di spine e dopo un digiuno di tre anni in pane ed acqua, dal Salvatore medesimo a voi apparso sensibilmente, per mezzo di cinque raggi infiammati che sortivano dalle sue piaghe, furono aperte altrettante cicatrici nel vostro corpo; e quasi ciò fosse poco, sentiste impressi nel vostro corpo i tormentosi strumenti della divina passione, ma in modo così chiaro e sensibile da poterne fare di vostra bocca la descrizione e delinearne di vostra mano l'effigie, impetrate a noi tutti la grazia di gloriarci sempre, come San Paolo, di portare nella nostra carne i patimenti di Gesù Cristo con una continua mortificazione, onde assicurarci il diritto ai gaudi eterni del cielo.

 

Gloria al Padre…

 

IV. Per quella mirabile pazienza con cui voi, o gloriosa santa Veronica, sopportaste i dolori. delle stimmate nelle mani, nei predi e nel costato, le aspre punture nel capo, le trafitture nel cuore, indi i bottoni di fuoco, gli aghi arroventati ed i setoni, con cui venne dai medici lacerata la vostra carne onde tentare la guarigione delle vostre sconosciute infermità, finalmente, gli asprissimi trattamenti delle vostre sorelle religiose, che, riputandovi ipocrita, maliarda e scomunicata, vi spogliarono di ogni carica, della facoltà di scrivere anche una lettera, di votare in capitolo, di mostrarvi anche per poco al parlatorio, di assistere nei dì non festivi ai santi misteri e ai soliti uffici, impetrate a noi tutti la grazia di non farci vanto giammai per qualunque più distinto favor del cielo, e di soffrir sempre con inalterabile rassegnazione quanto di afflittivo e di umiliante ci avvenisse di soffrir nel mondo.

 

Gloria al Padre…

 

V. Per quella gloria particolare che ridondò al vostro merito, allorquando i vostri nemici storditi allo spettacolo della vostra eroica pazienza e di tutte le altre vostre virtù, lungi dal più perseguitarvi, vi affidarono di nuovo gli ufficii i più onorevoli, e videro poi coi loro occhi avverarsi, come tante altre predizioni, così anche quella del momento di vostra morte, la quale se vi abbattè all'improvviso per mezzo di colpo apoplettico nel cinquantesimo anno della vostra professione religiosa, appena comunicata all'altare, vi lasciò però il tempo indispensabile di partecipare con merito a tutti gli estremi conforti; per quella venerazione affatto nuova che si professò al vostro cadavere, allorquando esaminato attentamente dai periti nell’arte il vostro cuore, si trovò tutto solcato dai tormentosi strumenti della passione, e in perfettissima conformità al modello da voi delineato molt'anni prima; finalmente, per quei tanti prodigi che operaste all' invocazione del vostro nome appena passata all'eternità, per cui nell'anno medesimo di vostra morte si diede principio ai processi della vostra solenne canonizzazione, ottenete a noi tutti, o gloriosa santa Veronica, di essere prima della nostra morte confortati dai santi Sacramenti, e intanto di vivere in modo da essere sempre disposti al passo estremo onde volar con prontezza al godimento del ciclo, e tramandare ai posteri in benedizione la nostra memoria sopra la terra.

 

Gloria al Padre...

 

 

 

 

SECONDA Novena a Santa Veronica Giuliani

 

Gloriosa Santa Veronica, ripetutamente confermata dall’Alto «figlia del Padre, sposa del Figlio e discepola dello Spirito Santo»; tu che ti sei così tanto sacrificata affinché il mondo possa dare la giusta gloria, lode e gratitudine alla Santissima Trinità, impetra, te ne supplichiamo, all’umanità di oggi, così ingrata e dimentica di Dio, un sincero pentimento, e strappa con i tuoi meriti più anime possibili dalla via della perdizione, perché lodino la Sua infinita Bontà e misericordia adesso e per tutta l’Eternità. Amen.


(momento di silenzio … Un Pater, Ave e Gloria)

 

Protettrice nostra, la cui vita e scritti Cristo volle che fossero conosciuti nel mondo per la conferma della fede, guarda benigna alla Santa Chiesa e allontana da essa il cancro delle false ideologie ed errate correnti teologiche, riportandola all’obbedienza e rispetto al Santo Padre e al Catechismo ufficiale, e supplichi il tuo Sposo e Signore di avere misericordia di tanti pastori e fedeli, contagiati dal permissivismo e dal relativismo, perché si ravvedino e confortino il Sacro Cuore di Gesù con la loro umile sottomissione e pacifica unione.


(momento di silenzio … Un Pater, Ave e Gloria)

 

Figlia della Santa Obbedienza, che pregavi sempre per i bisogni del Santo Padre, chiamandolo «Cristo in terra», ti supplichiamo di difendere e proteggere, illuminare e fortificare, il Santo Padre e tutti i Vescovi e Sacerdoti uniti a lui, affinché, possa guidare la barca di Pietro affidatagli, e portarla indenne al porto sicuro del Sacro Cuore di Gesù, per mezzo del Cuore Immacolato di Maria, rifugio dei peccatori e aiuto dei Cristiani.


(momento di silenzio … Un Pater, Ave e Gloria)

 

Intrepida e generosa, amante della perfezione, ti preghiamo di suscitare, con il grande tesoro dei tuoi meriti, santi e sante vocazioni religiose, e ferventi laici che custodiscano una profonda vita di preghiera e di sacrificio, fedeli alle promesse battesimali e che sappiano nutrirsi devotamente e piamente alla Mensa del Corpo di Cristo e della Sua Parola, amanti della purezza, umiltà, castità, concordia e mansuetudine, veri figli, discepoli e apostoli di Maria, consacrati totalmente a Lei, come lo fosti tu.


(momento di silenzio … Un Pater, Ave e Gloria)

 

Figlia e discepola di Maria, che hai capito profondamente il Suo ruolo integrante di Madre e di Maestra nel cammino dell ‘anima verso il suo Dio, intercedi presso il tuo Sposo Divino, perché apra gli occhi del mondo alla verità intera su Maria, affinché si attui la Consacrazione del mondo, della Russia, di ogni comunità, famiglia e singola persona al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Nuova Arca dell ‘Alleanza, e perché sia proclamato il dogma della sua vera funzione di Mediatrice e di Corredentrice.


(momento di silenzio … Un Pater, Ave e Gloria)

 

Repost 0
Published by La gioia della preghiera - in Inizio delle Novene...
scrivi un commento
29 giugno 2017 4 29 /06 /giugno /2017 13:23

Pietro-e-Paolo-Apostoli.jpg

Ieri si è conclusa la Novena ai santi

 

Preghiera

O Santi Apostoli Pietro e Paolo, io  vi eleggo oggi e per sempre come miei speciali protettori ed avvocati, e mi rallegro umilmente, tanto con voi, o San Pietro principe degli Apostoli, perchè siete quella pietra su cui Iddio edificò la sua Chiesa, che con voi, o San Paolo, prescelto da Dio per vaso di elezione e predicatore della verità, e vi prego di ottenermi viva fede, speranza ferma e carità perfetta, totale distacco da me stesso, disprezzo del mondo, pazienza nelle avversità e umiltà nelle prosperità, attenzione nell'orazione, purità di cuore, retta intenzione nell'operare, diligenza nell'adempiere gli obblighi del mio stato, costanza nei proponimenti, rassegnazione al volere di Dio, e perseveranza nella divina grazia sino alla morte.

E così, mediante la vostra intercessione, ed i gloriosi vostri meriti, superate le tentazioni del mondo, del demonio e della carne, sia fatto degno di venire dinanzi al cospetto del supremo ed eterno Pastore delle anime, Gesù Cristo, il quale con il Padre e con lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli, per goderlo ed amarlo eternamente. Così sia. 

 

 

Padre Nostro :

Padre Nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo Regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

 

Ave Maria :

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

 

 

Gloria :

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli, nei secoli. Amen.

 

 

 

 

 

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in Preghiere al Santo del giorno
scrivi un commento
29 giugno 2017 4 29 /06 /giugno /2017 13:00

 

Preghiera a San Cassio vescovo

con approvazione ecclesiastica

 

O Padre,
tu che hai donato il vescovo san Cassio
come esempio e guida alla Chiesa di Narni,
donaci, per sua intercessione,
di essere Cristiani degni di questo nome.

Egli ci guida nelle vie della storia
con l’esempio vivo di una fede coerente
fondata nel Battesimo, edificata nell’Eucarestia
e resa visibile nella Carità operosa.

Egli ci invita a resistere agli inganni del mondo
con lo splendore della verità di Cristo
nella sobrietà di una vita umile,
nella solidità del matrimonio,
nella bellezza della vita consacrata
e nell’attenzione ai piccoli e ai poveri.

Trinità santissima, fonte di ogni bene,
concedi al tuo popolo di vivere con fede retta,
nella speranza certa ed in carità perfetta
per poter godere della stessa gloria di san Cassio
nella pace gioiosa del tuo Regno.
Amen.

 

Repost 0
Published by La gioia della preghiera - in Preghiere al Santo del giorno
scrivi un commento
27 giugno 2017 2 27 /06 /giugno /2017 13:11

san_cirillo_alessandia.jpg

   

  Preghiera di San Cirillo a Maria, Madre e Vergine

 

Ti Salutiamo, Maria, Madre di Dio

venerabile tesoro di tutto l'universo,

fiaccola inestinguibile, corona della verginità,

scettro della vera fede, tempio indistruttibile,

grembo santo e verginale,

che hai contenuto l'Incontenibile!

Per te è glorificata  e adorata la Trinità!

Per te esulta il cielo, si rallegrano gli angeli,

sono messi in fuga i demoni!

Ave a te, per la quale regnano i re e

il Figlio Unigenito di Dio è divenuto un faro di luce

per coloro che erano nelle tenebre e nell'ombra della morte!

 

 

 

VITA DEL SANTO

 

Cirillo nasce in Egitto nel 370, nel Sinodo di Quercia del 403 partecipa in qualità di lettore, al fianco dello zio Teofilo, Patriarca di Alessandria d'Egitto; il Sinodo di Quercia passa alla storia per avere ufficialmente deposto Giovanni Crisostomo, Patriarca di Costantinopoli. Nel 412 muore Teofilo e Cirillo lo sostituisce nel ruolo di Patriarca d’Alessandria, mantenendo lo stile dello zio, tendendo ad aumentare il ruolo della Chiesa d’Alessandria all’interno della Cristianità. Cirillo è molto risoluto nei confronti dei pagani e degli ebrei, tanto da azzerare la comunità ebraica alessandrina, ma il nuovo Patriarca si impegna soprattutto per la risoluzione dei conflitti emersi all'interno della Chiesa cristiana. Abbatte decisamente l’eresia novaziana e rivolge la sua attenzione ad alcuni personaggi della Chiesa di Costantinopoli, dal 428 fino alla sua morte si dedica anima e corpo alla lotta contro l’eresia duofisita, promossa da Nestorio, Patriarca di Costantinopoli; in questa eresia si negava la Santissima Trinità e veniva relegata la figura di Gesù, al semplice profilo umano, dimenticando la sua divinità. La battaglia teologica tra Cirillo e Nestorio è stata seguita da una serie di importanti testi di esegesi biblica, omelie, lettere e opere polemiche, tanto che per molti secoli gli scritti di Cirillo furono presi ad esempio per la corretta dottrina Cattolica.
Nel 431, durante il Concilio Ecumenico di Efeso, Cirillo sbaragliò Nestorio e gli eretici duofisiti, difendendo strenuamente la natura divina di Cristo e attribuendo a Maria il titolo di “Madre di Dio”, titolo che non veniva, invece riconosciuto da Nestorio e i suoi. Cirillo fu però, anche un uomo di pace, già dal 433 tentò in ogni modo di ricomporre lo strappo con gli eretici di Costantinopoli, ma le lacerazioni erano troppo profonde e i tempi non erano ancora maturi per tornare alla vera pace.
Nel IV Concilio Ecumenico di Calcedonia del 451, Papa Leone I fornì le coordinate teologiche, ponendo le basi della Fede, come oggi la conosciamo; in quel Concilio Papa Leone I, riconobbe a Cirillo il merito della sua teologia e della sua pastorale, attribuendo al Patriarca d'Alessandria l'onore di essere stato il difensore dell'ortodossia cristiana.
Cirillo morì ad Alessandria d'Egitto il 27 Giugno del 444, circa 14 secoli dopo, nel 1882 Papa Leone XIII lo nominò Dottore della Chiesa. (fonte : santiebeati.it )

 

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in Preghiere al Santo del giorno
scrivi un commento

Presentazione

  • : La gioia della preghiera
  • La gioia della preghiera
  • : Questo blog nasce dall'esigenza di condividere col mondo una scoperta che mi aiuta nella vita di tutti i giorni e che mi rende una persona migliore: la preghiera... Se volete contattarmi: lagioiadellapreghiera@hotmail.it
  • Contatti

Fateci Uscire Da Qui (Un Libro Che Invito A Leggere Coloro Che Hanno Perso I Loro Cari)