Padre Slavko, ha dedicato la sua vita a diffondere il messaggio di pace e riconciliazione della Madonna e punto di riferimento dei pellegrini di Medjugorje dal 1983 al 2000, anno della sua scomparsa, ha redatto un memoriale per il fedele che si approccia al messaggio che la Madonna dona al mondo tramite i veggenti.



 

1. RICEVETELO il giorno nel quale è stato donato


2. LEGGETELO una prima volta in spirito di preghiera


3. ACCOGLIETELO nel fondo del vostro cuore


4. CONSIDERATELO come un messaggio che la Vergine vi dà personalmente e siateLe riconoscenti !!


5. COPIATE il messaggio e mettetelo nel vostro messale, sul frigorifero, in ufficio, sullo specchio del bagno, sul parabrezza e dovunque, in modo da ricordarvelo sempre e che diventi il vostro compagno per tutto il mese; con il permesso del vostro Parroco affiggetelo in parrocchia


6. CONDIVIDETE il messaggio con tutti quelli che incontrate: è un tesoro del Cielo! Fate in modo che Tutto il mondo ne parli, fatelo pubblicare


7. PREGATE il messaggio ogni giorno del mese; fate in modo che il messaggio dia il tono alla vostra vita spirituale. Vi farà crescere, vi aprirà al pentimento, alla guarigione ed alla speranza.


8. CERCATE nel Vangelo i passaggi nei quali Gesù dice cose analoghe a quelle suggerite dalla Madonna.

 

 

 

 

Messaggio del 25 Aprile 2013 :

 

"Cari figli! Pregate, pregate, soltanto pregate affinché il vostro cuore si apra alla fede come il fiore si apre ai raggi caldi del sole. Questo è il tempo di grazia che Dio vi da attraverso la mia presenza e voi siete lontani dal mio cuore. Perciò vi invito alla conversione personale ed alla preghiera in famiglia. La Sacra scrittura sia sempre l’esortazione per voi. Vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

 

 

 

 

 

Vi riporto una bellissima interpretazione di Padre Livio dell'ultimo messaggio, sopra riportato, direttamente da  una sua newsletter di Radio Maria :

 

 

"Cari amici,

La Regina della Pace nel suo ultimo messaggio si lamenta che, nonostante il tempo di grazia della sua lunga presenza, siamo lontani del suo Cuore.

Perché ci capita di allontanarci dal Cuore di Maria, nonostante da tanti anni ascoltiamo i suoi messaggi e siamo fra coloro che presumono di aver risposto alla sua chiamata?

Questo avviene perché perdiamo il fervore della preghiera e non siamo capaci di risollevarci ogni volta che la stanchezza e la tiepidezza prendono il sopravvento.

Quando non preghiamo, o preghiamo male, la presenza di Dio si dissolve. La nostra mente è irretita dalle cose del mondo e nel cuore si deposita la polvere dell’effimero.

L’anima che non prega è in uno stato di estrema debolezza, perché non si rende conto che il tentatore la trascina lontano da Dio sulla via del male.

Perciò la Madre non si stanca di esortare alla preghiera col triplice “Pregate, pregate, pregate” in modo tale che il cuore si apra a Dio come i fiori alla luce e al calore del sole.

Nella preghiera ci mostra lo stato della nostra anima e ci chiama alla conversione, dandoci la forza di decidere oggi quello che vorremmo rimandare a domani.

La Madonna sa che la gente passa molto del suo tempo in famiglia e vuole che la casa diventi una chiesa domestica, dove si prega insieme, in particolare il S. Rosario e dove si nutre la fede con la lettura della Bibbia.

Siamo fiori appassiti che la Madonna vuole, in questo mese di Maggio, rivestire col suo splendore."

 

 

 

 

 


Torna alla home