Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
15 gennaio 2017 7 15 /01 /gennaio /2017 00:04

verginedeipoveri.jpg

 

Oltre alle apparizioni mariane, riconosciute dalla Chiesa, ben famose come quelle di Fatima, Lourdes e Guadalupe vi è quella di Banneux un piccolo villaggio delle Ardenne, in Belgio, distante poco più di venti chilometri dalla città di Liegi.

Protagonista della vicenda è una bambina di nome Mariette Beco, nata nel venerdì santo del marzo 1921. Come primogenita di 11 figli, si trova spesso nella necessità di aiutare la propria famiglia. A scuola é in ritardo di due anni rispetto ai suoi coetanei per le molte assenze dovute agli impegni familiari ed anche al catechismo risulta essere la peggiore della classe.

Il 15 gennaio 1933, nella località di “la Fange”, è una serata rigida. Sono le sette circa di sera. Mariette sta guardando attraverso i vetri della cucina, da cui si scorge l’orto, la strada e il bosco di abeti. All’improvviso vede in giardino la figura di una bella Signora. È ritta, immobile, splendente, con le mani giunte e il capo leggermente inclinato verso sinistra. “Oh mamma – esclama lei – c’è una Signora in giardino!”.
Mariette prende una corona che solo qualche giorno prima aveva trovato lungo la strada di Tancrémont e si mette a recitare il rosario mentre contempla con stupore l’apparizione. La bella Signora le fa cenno di andare da lei, Mariette allora lascia la finestra apprestandosi ad uscire, senonchè sua madre, spaventatissima, glielo impedisce chiudendo la porta di casa a chiave. Mariette torna alla finestra, ma la Signora è già scomparsa.
Tre giorni dopo, alla stessa ora, ha una nuova apparizione. Questa volta esce in giardino e segue la Signora fino a una fonte, dove le viene ordinato di immergere le mani dentro l’acqua. La bambina ubbidisce senza esitare e la bella Signora le dice: “Questa sorgente è riservata per me”. Poi la saluta con un cortese “Buona sera, arrivederci!”.
La sera del 19 Gennaio, accompagnata questa volta dal padre, Mariette esce di casa e giunta in giardino si inginocchia, nonostante il terreno ricoperto di neve, e prega a bassa voce. Quando a un certo punto stende le braccia verso il cielo e grida: “Eccola!”. Dopo un attimo di silenzio, domanda: “Chi siete voi, bella Signora?”. E la Signora le risponde: “Io sono la Vergine dei Poveri”.

Poi la Madonna guida la bambina fino alla sorgente. Qui Mariette s’inginocchia e domanda ancora: “Bella Signora, ieri voi avete detto: questa sorgente è riservata per me. Perché per me?”. E così dicendo, porta la mano al petto, indicando se stessa. Il sorriso della Madonna si accentua ancora di più e le risponde che quella sorgente “è per tutte le nazioni… per gli ammalati…”.
Nelle apparizioni successive la Vergine domanda che le si costruisca una piccola cappella, raccomanda di pregare molto e rivela a Mariette il suo compiuto materno: “Io vengo ad addolcire la sofferenza…”. 
Nella sua ultima apparizione, il 2 marzo 1933, la Madonna ha il volto grave e non sorride. Dice a Mariette: “Io sono la Madre del Salvatore, la Madre di Dio”. Poi stende le mani sulla bambina e dopo averla benedetta con un segno di croce scompare. 


L’autenticità delle otto apparizioni avvenute a Banneux è stata riconosciuta dalla Chiesa dal vescovo di Liegi, il 22 agosto 1949, che aveva ricevuto nel ’42 dalla Santa Sede l'incarico di occuparsi del caso. Ma fin dai giorni successivi alle apparizioni era cominciato nel piccolo villaggio belga il flusso inarrestabile dei pellegrini. Da allora, tutte le sere, nel piccolo paese una folla di fedeli continua la devota preghiera di Mariette Beco. Banneux è diventato un centro di spiritualità mariana, dove innumerevoli sono le guarigioni nel corpo e nello spirito.

 

 

PREGHIERA ALLA MADONNA DEI POVERI

 

Nostra Signora di Banneux, Madre del Salvatore, 

Madre di Dio, Madonna dei Poveri,

tu ci hai invitato a credere in te

e ci hai promesso di credere in noi. 

In te riponiamo la nostra fiducia. 

Degnati di ascoltare le preghiere che ci hai 

invitato ad innalzarti: abbi pietà di tutte le nostre 

miserie spirituali e temporali. Ridona ai peccatori 

i tesori della fede e ottieni per i poveri il pane 

quotidiano. Aiuta gli ammalati, allevia la 

sofferenza, prega per noi e fa che, per tua 

intercessione, il Regno di Cristo si estenda su tutte 

le nazioni. Amen.

 

Condividi post

Repost 0
Published by la strada per la felicità - in ...alla Beata Vergine Maria
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : La gioia della preghiera
  • La gioia della preghiera
  • : Questo blog nasce dall'esigenza di condividere col mondo una scoperta che mi aiuta nella vita di tutti i giorni e che mi rende una persona migliore: la preghiera... Se volete contattarmi: lagioiadellapreghiera@hotmail.it
  • Contatti

Fateci Uscire Da Qui (Un Libro Che Invito A Leggere Coloro Che Hanno Perso I Loro Cari)