Preghiera alla Madonna del Principio

Che si venera nella chiesa di Ponteprimario (MAIORI)

Amalfi, 30 Giugno 1921 - Angelo Maria Dolci,  Arcivescovo di Amalfi

 

O Beatissima vergine Maria, da' nostri maggiori appellata Madonna del Principio, perché Madre di Gesù che è principio di tutte le cose, di tutte le beneficenze, di tutte le misericordie: perché Corredentrice nostra, dall'eternità ordinata ad esser preservata dalla colpa d'origine, tutta bella, tutta pura; perché stabilita da principio come potentissimo Aiuto de' Cristiani nei pericoli, nelle tribulazioni, nell'infermità, in tutti i bisogni della vita. O madre, Regina, Avvocata nostra, siate propizia stella fra le tenebre del mondo, porto sicuro fra le onde delle passioni, arca benedetta per raccoglierci nell'ora delle sventure e nel tempo delle afflizioni. I vostri occhi siano sempre aperti su di noi, sulle nostre famiglie, sulla nostra città; le vostre mani siano sempre pronte a soccorrerci, a consolarci, a difenderci. O pegno di saluta, di speranza e di salvezza, possa il nostro spirito sempre ammirarvi, il nostro cuore amarvi, la nostra lingua lodarvi, la nostra condotta compiacervi, finché non giungeremo a vedervi e glorificarvi eternamente nel cielo. Così sia.


 
*************

Concediamo l'indulgenza di cento giorni a tutti i nostri Arcidiocesani che devotamente reciteranno questa Preghiera alla Madonna del Principio.

 

Secondo quanto si legge in una memoria del domenicano Vincenzo Furietti, dei principi di Valenzano e signori di Montrone, scritta il 23 settembre 1668, la Madonna del Principio mostrò la sua particolare protezione con un miracolo nel 1656, anno in cui la peste devastò la nostra terra. La mattina del 16 agosto di quell’anno la Vergine apparve lacrimante ai fedeli che non seppero allora rendersi conto di quanto avveniva. Ma la sera un grave incendio stava per distruggere i cereali ammassati sull’aia, quando un improvviso acquazzone a ciel sereno spense le fiamme. La popolazione capì allora il motivo del pianto della Madonna e corse alla cappella per ringraziarla. Da allora i fedeli dei paesi vicini in gran numero vennero a venerare la Madonna miracolosa.

Torna alla home