Preghiera a San Giovanni Battista de la Salle

 

O glorioso San Giovanni Battista de La Salle, apostolo dell'infanzia e della gioventù, è alto nel cielo la vostra guida e protezione. Intercedi per noi, assistici, affinchè siamo preservati da ogni macchia di errore e di corruzione, e rimanere fedeli a Gesù Cristo e al capo infallibile della Chiesa, il Papa. Fate che esercitando le virtù in cui siete stato campione in modo ammirevole, meritiamo di essere partecipi della gloria nella patria celeste.

 

 

Preghiera a San Giovanni Battista de la Salle

 

O Dio, per educare i bambini poveri nella vita cristiana e per rafforzare i giovani nella via della verità, hai scelto San Giovanni Battista de La Salle, e lui nella tua Chiesa ha fondato una nuova congregazione religiosa. Concedici, attraverso la sua intercessione e il suo esempio, di cercare la tua gloria per la salvezza delle anime, affinchè un giorno condividiamo con lui la vostra ricompensa nei cieli. Amen. Amen.

 

 

PREGHIERA DELL'EDUCATORE

 

Ti ringrazio, Signore, per avermi dato il germe della fede,
per aver acceso nel mio cuore il sacro fuoco del tuo amore,
per avermi privilegiato, chiamandomi a svolgere
la missione di educatore
La mia risposta alla tua chiamata è stata totale, incondizionata,
anche se non priva di dubbi e difficoltà.
La responsabilità educativa, vera emergenza dei nostri giorni,
è grande, come altrettanto grandi sono i doni che tu,
Signore, doni alle persone generose,
che hanno scelto di seguire le tue vie!
Dammi il coraggio, la creatività, l'entusiasmo,
lo spirito di fede, il dono di convertire i cuori
che ebbe San Giovanni Battista de La Salle,
nostro modello di educatore e celeste protettore.
Signore, io ti porterò nella mia bisaccia come pezzo di pane.
Io ti porterò nei miei silenzi, quando si svegliano i sogni.
Io ti porterò nei miei cammini e nelle mani che stringo.
Il tuo nome sarà sempre sulla mia bocca.
Ti chiedo perdono, o Dio, di non aver sempre saputo trasmettere
ai miei alunni l'entusiasmo per la ricerca.
Ti prego di ridarmi entusiasmo per la ricerca,
per insegnare a me stesso e ai miei alunni
la comprensione del mondo nuovo
e la capacità di saperci vivere responsabilmente.
Aiutami a riflettere con i ragazzi sui problemi del mondo,
in modo che la riflessione non sia disgiunta dalla responsabilità operativa.
Dammi la forza per saper incoraggiare o correggere,
affinché non cerchi il facile applauso
ma la vera stima per il mio lavoro,
che dura oltre il tempo e gli anni.
Tu che sei il Maestro, serviti di me per formare i bambini che le famiglie,
la società e la scuola mi hanno affidato.
Grazie per l'aiuto che non mi farai mancare.
Amen!

 

 

PREGHIERA DEI SIGNUM FIDEI

 

Padre buono,
che nella tua divina Provvidenza
hai scelto anche me
per essere un segno di fede
in mezzo al mondo
pieno di confusione e di incertezze,
suscita in me
e in tutti i consacrati «Signum Fidei»
uno spirito di fede profonda
ed il fervore di un apostolato impegnato,
che, sull’esempio di S.G.B.de La Salle,
ispiri anche ad altri di consacrare la vita
all’educazione cristiana.

Benedici il lavoro dei nostri fratelli
e delle nostre sorelle
sparsi nel mondo intero;
fa che insieme,
portati e animati dallo Spirito d’Amore,
diventiamo sempre più
«sale della terra e luce del mondo»
specialmente tra i poveri
e presso coloro che sono
i più lontani dalla salvezza.

Accogli in cielo
i fratelli e le sorelle Signum Fidei
che ci hanno preceduto nel segno della fede
e dormono il sonno della pace.

Te lo domando per il nostro Signore
Gesù Cristo, tuo Figlio diletto. AMEN!

San Giovanni Battista de La Salle, prega per noi.

Viva Gesù nei nostri cuori, sempre

 

 

 

VITA DEL SANTO

 

Nasce a Reims il 30 aprile 1651 da genitori nobili, ma non ricchi, e con dieci figli. Si laurea in lettere e filosofia; è sacerdote nel 1678, e a Reims assume vari incarichi, collaborando anche all'attività delle scuole fondate da Adriano Nyel, un laico votato all'istruzione popolare. Scuole gestite però da maestri ignoranti e senza stimoli. E proprio dai maestri parte la sua opera. Riunisce quelli di Nyel in una casa comune, vive con loro, studia e li fa studiare, osserva metodi e organizzazione di altre scuole. Insgna un metodo e abolisce le lezioni in latino, introducendo in ogni disciplina la lingua francese. Nel 1680 nasce la comunità dei «Fratelli delle Scuole Cristiane». In genere non sono preti, vestono una tonaca nera con pettorina bianca, con un mantello contadino e gli zoccoli, e sotto la guida del La Salle aprono altre scuole. Nel 1687 hanno già un loro noviziato. Nel 1688 sono chiamati a insegnare a Parigi dove in un solo anno i loro allievi superano il migliaio. A causa di critiche e ostacoli esterni da Parigi dovrà portare la sua comunità nel paesino di Saint-Yon, presso Rouen, dove morirà il 7 aprile 1719.

Torna alla home